Rif. 1 + altri) Attrezzature e materiali per edilizia IN GARA PROSSIMAMENTE

Prezzo base: € 16.020,00

Tipo di vendita: Tramite Commissionario

Procedura: FALLIMENTARE 33/2019

In aggiornamento

Numero Procedura 33/2019
Tipo Procedura FALLIMENTARE
Numero IVG 02/2020
Tipo vendita Tramite Commissionario
Prezzo base: € 16.020,00
Luogo Vendita Arezzo Via Galileo Ferraris n. 136
Tribunale Tribunale di AREZZO

Soggetti

Delegato alla vendita
Nome IVG Arezzo e Siena
Controparte Istituzionale
Nome Tribunale di Arezzo
Email
Giudice
Nome Dott.ssa Michela Grillo
Email
Curatore
Nome Dott. Alessandro Ghiori

Ultimo aggiornamento 23/01/2020 09:51

Scheda pubblicata sul sito IVG il 23/01/2020 00:00

Contatta IVG
Logo

Giustiziaivg.it


IVG: Giustiziaivg.it
Indirizzo: Uffici e Depositeria - Via del Pozzo, 1 Loc. San Martino, Monteriggioni
Cap: 53035 - Provincia: SI
Città: MONTERIGGIONI
Rif bene: FALLIMENTARE 33/2019
Titolo: Rif. 1 + altri) Attrezzature e materiali per edilizia IN GARA PROSSIMAMENTE
Stampa Scheda

Dettaglio Lotto

Genere MOBILI
Categoria MACCHINARI-UTENSILI-MATERIE PRIME
Titolo Rif. 1 + altri) Attrezzature e materiali per edilizia IN GARA PROSSIMAMENTE

Dettaglio Beni

Tipologia MACCHINARI-UTENSILI-MATERIE PRIME
Categoria MACCHINARI, IMPIANTI ED ATTREZZATURE PER L'EDILIZIA
Descrizione

Rif. 1 + altri) Attrezzature e materiali per edilizia (Ponteggio, puntelli, cristi, ceste, box da cantiere, pedane, tegole, etc.) Prezzo base d’asta € 16.020.

Per la distinta dettagliata dei beni clicca su “PERIZIA”.

Oltre il prezzo di aggiudicazione dovrà essere corrisposto: IVA (22%) sull’aggiudicazione + diritto di vendita (10%) + IVA (22%) sul diritto di vendita.

Tutte i lotti in gara presso la sala vendite IVG si svolgeranno in modalità SINCRONA MISTA: gara in contemporanea tra gli utenti fisicamente presenti e gli iscritti sul portale telematico www.spazioaste.it

Non puoi partecipare fisicamente alle gare di vendita? Verifica la presenza del bene di tuo interesse sul sito di gare online www.spazioaste.it oppure clicca sul pulsante rosso e bianco a lato di questa scheda. Potrai fare un’offerta ed accedere alla GARA ONLINE IN CONTEMPORANEA con gli utenti presenti in sala vendite il giorno della gara.

CONDIZIONI DI VENDITA e CONTATTI:

Visita il nostro canale su YouTube: astegiustizia.it – I S C R I V I T I – Tag YouTube: asta arezzo
Trattasi di VENDITA GIUDIZIARIA regolata dagli Artt. 532 – 533 – 534 – 535 – 537 – 540 del c.p.c. dagli Artt. 353 – 354 c.p., dagli Artt. 2756 – 2761 c.c.

CHIUNQUE, tranne il debitore, può partecipare alle aste purché munito di documenti di riconoscimento in corso di validità.
È OBBLIGATORIA L’IDENTIFICAZIONE DELL’AGGIUDICATARIO
le aggiudicazioni e l’atto di trasferimento del bene possono essere fatti solo a persona presente riconosciuta dagli incaricati IVG attraverso documenti di identificazione validi. In deroga possono essere fatte aggiudicazioni a persone munite di procura nelle forme previste dalla legge.

ACQUISTO PER SOCIETÀ O PER UN TERZO

Mentre è sempre possibile aggiudicare il bene alla propria ditta individuale, per un qualsiasi altro tipo di società sono necessari: una visura camerale (massimo di tre mesi) che attesti le qualifiche ed i poteri di acquisto di quella persona nei confronti della società e/o la procura.

VISIONE DEI BENI IN VENDITA: AREZZO LOC. PALAZZO DEL PERO PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO CON IL SIG. LA SPINA ANTONIO AL N. 329.3849069 ENTRO E NON OLTRE IL 22 GIUGNO 2020.

Quando avrete individuato il bene che volete acquistare, venite a vederlo: è un diritto che vi consente di avere una maggiore identificazione del bene e delle sue caratteristiche. Infatti, occorre ricordare che non è possibile recedere da una vendita giudiziaria e che le medesime non sono sottoposte alla garanzia per vizi occulti: ne consegue che eventuali mancanze, differenze, difformità, oneri di qualsiasi tipo, anche se occulti e non conoscibili, della cosa venduta non potranno dar luogo a risarcimenti, indennità o riduzioni di prezzo.

CON L’ ACQUISTO DATE ATTO CHE IL BENE È VISTO E PIACIUTO

Al momento della vendita è emessa una Bolletta Ministeriale con la quale si trasferisce la proprietà del bene da un soggetto all’altro; è un atto pubblico che in caso di recesso si assoggetta alla Legge sulla turbativa delle aste Artt. 353 e 354 c.p.

MODALITÀ DI PAGAMENTO
importi PARI O SUPERIORI a € 3.000,00 esclusivamente con:
Assegni circolari o equivalenti postali non trasferibili intestati ad I.V.G. Tribunale di Arezzo;
importi INFERIORI a € 3.000,00:
• per contanti;
• con bancomat (secondo gli accordi con i vostri istituti di credito); NO POSTAMAT
• con assegni circolari o equivalenti postali non trasferibili intestati ad I.V.G. Arezzo;
Il pagamento nelle forme suddette darà corso al rilascio della Bolletta Ministeriale e alla consegna del bene.
Non saranno accettati acconti o cauzioni e forme di pagamento diverse da quelle su scritte.
In via straordinaria può essere lasciato a garanzia un assegno bancario non trasferibile intestato all’I.V.G. Tribunale di Arezzo corredato di un documento dell’aggiudicatario in corso di validità, ma, entro e non oltre LUNEDÌ 6 APRILE 2020, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 18,00, dovrà essere perfezionato il pagamento (restituendovi l’A/B lasciato in garanzia) con le modalità sopra riportate che consentirà il trasferimento, la consegna del bene e l’emissione della Bolletta Ministeriale.

RITIRO DEI BENI AGGIUDICATI – SMONTAGGIO E TRASPORTO DEI BENI
I beni presso la sede di Arezzo, se viene perfezionato il pagamento, devono essere ritirati il giorno dell’asta o in caso di impossibilità entro le ore 18 del lunedì successivo.

I beni custoditi presso la sede di Siena devono essere ritirati entro le ore 16 del lunedì successivo alla vendita.
Il ritiro potrà essere effettuato dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 18,00 in entrambe le filiali.
Per le autovetture è obbligatorio avere attivata l’assicurazione o disporre di targa prova o carro attrezzi.
Lo smontaggio, il trasporto e la movimentazione dei beni acquistati sono a TOTALE carico dell’aggiudicatario, il quale dovrà organizzarsi CON MEZZI E UOMINI PROPRI. Qualora ne fosse fatta richiesta saranno forniti i nominativi di ditte del luogo con le quali dovranno essere presi accordi personalmente dagli aggiudicatari sia ai fini economici sia ai fini delle tempistiche per il ritiro dei beni.

A decorrere dal terzo giorno successivo alla data d’acquisto (compreso), in caso di mancato ritiro, i beni verranno trasferiti, con spese a carico dell’acquirente, presso la depositeria e verranno applicate le tariffe così come disposte dal Decreto Ministero Giustizia, decreto 10.05.2009 n. 80.

OCCASIONI in vendita ON LINE su: www.spazioaste.it

Qualora le summenzionate informazioni non risultassero sufficienti, contattare (Tutti i giorni escluso sabato e festivi orario ufficio): Istituto Vendite Giudiziarie 329.4477622 – Dr. Giacomo Volpi 329.3849091 – Dr. Michele Capitani 329.3849088 – Antonio La Spina 329.3849069 -